Brescia continua a guidare la classifica di A1 con 32 punti, subito dopo ci sono Olimpia Milano, Venezia e Virtus Bologna a 30. E due di queste tre si affronteranno proprio in questo weekend per la 22esima giornata di campionato.

La condizione e il confronto

Stiamo parlando della sfida tra le Vu Nere e Milano, davanti a migliaia di caldissimi tifosi bolognesi. Palla a due questa domenica, solo dopo che si sarà conclusa l’ennesima giornata di Eurolega.

E se Bologna ha già giocato, perdendo contro l’Olympiakos, oggi toccherà all’Olimpia, che contro il Partizan avrà l’ultimo treno per cercare di raggiungere i play-in. Nonostante sia difficile, per la classifica non è impossibile e Milano avrà il dovere di provarci anche solo per presentarsi al meglio alla sfida di due giorni dopo contro Bologna.

Giocherà al Forum stasera lo scontro diretto per il decimo posto, per questo vincere e ribaltare la differenza canestri di 13 punti dell’andata (sconfitta incredibile se si pensa che al 27′ Milano era a +15) è forse l’unica possibilità che ha l’Armani per nutrire ancora la sua speranza di avere qualche chance per la qualificazione.

Nel frattempo la Virtus ha già messo la testa sul campionato dopo la delusione di coppa che l’ha vista perdere al Peace and Friendship Stadium 74-69 contro l’Olympiakos al Pireo. Gli uomini di coach Banchi hanno pagato un terzo quarto da 5 punti e subiscono un Papanikolaou decisamente in serata.

Fronte classifica e precedenti

Bologna dunque rimane nel gruppone delle quarte ma per la differenza canestri scivola al settimo posto, in zona play-in. Ecco allora che il campionato diventa l’occasione per cercare riscatto, sperando anche in un passo falso di Brescia che giocherà in casa contro Scafati.

Diverso, invece, il discorso per Milano che per quanto riguarda almeno il campionato ha sempre dimostrato di esser più in palla di Bologna. Basti pensare anche come nelle ultime cinque partite siano arrivate altrettante vittorie contro Pesaro, Sassari, Pistoia, Brindisi e Varese.

Gli uomini di Ettore Messina ora cercheranno anche il colpo grosso in casa Bologna. L’ultimo precedente risale a prima di Natale e a vincerlo fu l’Olimpia di due punti (82-80), trascinata dal solito Melli che registrò 15 punti. Dall’altra ci furono le quattro triple di Belinelli per una sfida che si riproporrà domenica.