Si avvia alla conclusione la prima giornata dei gironi di Euro 2024 con le prime gare del Gruppo F.

La Turchia di Vincenzo Montella alle 18 fa il suo esordio contro la Georgia di Kvaratskhelia, mentre alle 21 Cristiano Ronaldo, a caccia di altri record con il Portogallo, scenderà in campo contro la Repubblica Ceca.

Per la Georgia si tratta di un esordio assoluto nel torneo e, vista l’inesperienza, le spetta il ruolo di sfavorita contro la Turchia nella sfida di Dortmund.

Sarà comunque una gara interessante che vedrà protagonista una Nazionale, quella dei ‘Sultani’, che si è presentata al torneo con buone ambizioni, e quella dei ‘Crociati’, che si appresta a vivere un momento storico alla ricerca magari anche della prima vittoria guidata dall’attaccante del Napoli Khvicha Kvaratskhelia.

La formazione di Montella, dopo una buona fase di qualificazione, arriva a secco di vittorie da cinque partite e proverà ad invertire il trend con quella che potrebbe essere la cenerentola del girone.

L’Aeroplanino dovrebbe schierare la sua Turchia con un 4-2-3-1 dove Ayhan dovrebbe essere preferito a Demiral al centro della difesa. A centrocampo, da sciogliere il ballottaggio tra Ozcan e Yuksek mentre in cabina di regia si sistemerà l’interista Calhanoglu. Yazici dovrebbe essere preferito a Kokcu, mentre sugli esterni spazio ai giovani o giovanissimi due gioielli: Guler del Real Madrid ed Yildiz della Juventus.

Il ct della Georgia Sagnol risponderà con un 3-5-2 nel quale le chiavi del centrocampo dovrebbero essere affidate a Kochorashvili con Kvaratskhelia ad agire in avanti in coppia con Mikautadze.

PORTOGALLO – REP. CECA

Nell’altra sfida del gruppo F, CR7 proverà ad aggiungere altri gol al suo record di 130 segnati con il Portogallo, proprio contro la Repubblica Ceca.

Inoltre se, come molto probabile, sarà in campo nella gara d’esordio, Cristiano Ronaldo raggiungerà il sesto Europeo personale.

Il Portogallo arriva alla sfida forte del successo in tutte e dieci le gare di qualificazione, segnando il maggior numero di gol (36) e subendone il minor numero (2) di tutte le squadre partecipanti.

I lusitani sono una squadra esperta anche se avanti con l’età in alcuni elementi di spicco come appunto Cristiano Ronaldo, reduce da una stagione da 49 presenze e 41 gol totalizzati all’Al Nassr, e l’inossidabile centrale Pepe.

La squadra di Roberto Martinez, allenatore abile che ha avuto un impatto eccellente dopo tanti anni alla guida del Belgio, potrà contare su una squadra piena di talento con Diogo Costa in porta e una difesa di alto livello: Cancelo, Pepe, Rúben Dias e Nuno Mendes. In mezzo al campo Palhinha, Vitinha e Bruno Fernandes, con Bernardo Silva, Ronaldo e Leao in attacco.

Dall’altra parte, la Repubblica Ceca ha centrato la qualificazione agli Europei grazie al secondo posto conquistato nel Girone E di qualificazione, chiudendo alle spalle dell’Albania (prima con gli stessi punti) ma davanti alla Polonia.

La nazionale di Hasek ha perso il proprio capitano Sadilek prima dell’inizio del torneo ma proverà a non sfigurare e cercare di qualificarsi al turno successivo.

Il ct potrà contare sugli ‘italiani’ Barak e Schick per cercare di fare male ai portoghesi e non solo.